NON DIMENTICATE I PUNTI ESCLAMATIVI, PAROLA DI A.CECHOV!

Qual è il nostro rapporto con la punteggiatura? Virgole, punti, punti e virgole, due punti e punti esclamativi e interrogativi: a volte li mettiamo in modo  quasi meccanico, ma cosa  succede se sbagliamo a usarli? Ambiguità, mancanza di chiarezza, incomprensione sono le inevitabili conseguenze.

Il punto esclamativo è forse il segno che mi è più simpatico di altri:   sembra più sincero, aiuta a esprimere le emozioni (rabbia, felicità, entusiasmo, sdegno…) e devo dire che mi è diventato ancora più simpatico dopo che ho letto un delizioso racconto dello scrittore e drammaturgo russo Anton Cechov (1860-1904), “Il Punto esclamativo” (1884). Fa parte della raccolta dei Racconti umoristici di Cechov. La storia in breve è questa: Continua a leggere