MAGRIS, VINCITORE DEL PREMIO DELLA FIERA DEL LIBRO DI GUADALAJARA

 Scopro ora che Claudio Magris ha vinto il Premio della Fiera Internazionale del libro di Guadalajara in Messico, il piú grande appuntamento letterario in lingua spagnola. Magris risulta cosí essere il primo italiano vincitore di questo premio.

Nel motivare la scelta, la giuria ha riconosciuto in Magris la migliore tradizione umanista,  “la mejor tradición humanista”, un autore che concilia la sua esperienza personale con la memoria collettiva della storia.

 “la mejor tradición humanista” de alguien que en su obra “concilia su experiencia personal con la memoria colectiva de la historia”.

Ho letto –in un articolo a lui dedicato su El Pais – che Magris scrive ancora a mano e mi ha colpito la sua giustificazione׃“per ascoltare la musica della scrittura”. In un epoca digitale suona strana un’ affermazione di questo tipo. Ma, la scrittura puó essere influenzata dal tipo di strumento utilizzato? Una penna e un foglio o una tastiera e un monitor danno suoni diversi, implicano un contatto diverso e tempi diversi…

La Feria Internacional del Libro de Guadalajara 2014 avrá luogo dal 29 novembre al 7 dicembre e quest ‘ anno ha come paese ospite d’onore l’ Argentina .

Tra gli autori presenti naturalmente c’è una larga rappresentanza di autori sudamericani, messicani, argentini, brasiliani e poi spagnoli ma anche di altre nazionalitá europee nonché autori di fama internazionale come Ken Follet e Laura Esquivel.

 

Precedente LO SPIRITO DEL JAZZ IN CORTÁZAR, "IL PERSECUTORE" Successivo SKÁRMETA E I "GIORNI DELL'ARCOBALENO"